Una settimana

IMG_5002Tra le due immagini intercorre una settimana. Pare poco, a prima vista, ma la distanza è abissale. Non soltanto in chilometri, quasi mille. Sono due mondi. E non parlo di Nord e Sud, né di vacanze e lavoro. Sono due realtà per come le vivo e le ho vissute io. Sono tante cose messe insieme e solo una settimana le divide. Ma domani saranno otto giorni…

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Meno male che è lunedì

IMG_4996Non fosse stato per il traffico quasi inesistente in tangenziale, sembrava un tipico inizio di settimana autunnale. Ma la ripresa è stata meno dura di quanto temessi. Certo, mangiare un hamburger con una vecchia conoscenza – con effetto vuoto temporale a colmare una decade decadente – non regge il confronto con un pranzo sul lungomare di Monopoli.

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

#SpanishFriday in salsa apula

patanegra da Barba Baffi e PellicceAnche in vacanza bisogna rispettare le tradizioni. Su tutte quella dello #SpanishFriday. Lo abbiamo fatto anche qui, in loco qui dicitur rotundus, per la precisione da Barba Baffi e Pellicce. Paleta di Pata Negra abbinata ad acciughe del Mar Cantabrico con stracciatella e pomodorini, più tagliere di formaggi. Il tutto bagnato da due birre artigianali. Al rientro in palestra mi chiederanno un documento d’identità. Perché non mi riconosceranno…

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Preso per le orecchiette

orecchiette e pomodoroAl di là dei miti e dei luoghi comuni, sono un po’ di anni che notiamo con dispiacere, e crescente disappunto, che in vacanza mangiamo meno bene di quanto ci aspetteremmo. Da tempo abbiamo smesso di credere alla vulgata secondo cui in Italia si mangi bene, a prescindere. E le decine di trasmissioni televisive dedicate al cibo che monopolizzano i palinsesti non paiono aver apportato apprezzabili miglioramenti alla situazione. Aggiungiamo il ricorso alle stoviglie di plastica e l’imbarazzante qualità del servizio a cui ci stiamo abituando. Mangiare bene, soprattutto d’estate, sta diventando una chimera. Per fortuna, però, capita ancora d’imbattersi in un “normale” piatto di orecchiette.

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Monopoli, Down Under

  “The coldest winter I ever spent was a summer in Monopoli, Apulia”, disse una volta Mark Twain. Ma qualcuno sostiene che sia una leggenda. Quel che è certo è che oggi diluviava e faceva un freddo becco. Per fortuna abbiamo trovato il modo di scaldarci un po': un caffè, un aperitivo e un selfie in compagnia, tra Italia e Australia.

Pubblicato in Senza categoria | 1 commento

La mattina leoni

Scultura di leone sul duomo di AtriTi accorgi che stai invecchiando quando la mattina vai in cerca di leoni attorno al Duomo di Atri e la sera sei a pezzi, a quattrocento chilometri di distanza (complici una birra rossa e due rosette ottimamente assortite).

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Nel salotto

ascoli picenoCome da qualche anno a questa parte, facciamo tappa ad Ascoli Piceno nel nostro viaggio verso Sud. Se non ci siete mai stati, non sapete cosa vi perdete. Se ci siete già stati, riconoscete nella foto uno dei salotti più belli d’Italia: Piazza del Popolo.

Pubblicato in viajes | Contrassegnato | Lascia un commento

Odissea tra i porci


Non è servito anticipare la partenza a venerdì. Non è bastato partire all’alba, né tanto meno provare la nuova Tengenzale Esterna per evitare il tappo della Est. Varcato il Po ci attendeva una lunga odissea. A cui eravamo impreparati. Colpevoli noi di non aver controllato le condizioni della A1 prima di partire. Al di là del reale la scelta di far entrare gli automobilisti fino a Fiorenzuola, senza alcun avviso, con coda già chilometrica per due incidenti avvenuti nella notte. In un paese civile ci sarebbero dimissioni, ma non servirebbe pretenderle: verrebbero porte e accettate. In Italia no. In Italia il 7 agosto migliaia di persone passano ore intrappolate in autostrada, mentre i veterinari rincorrono i maiali fuggiti dal camion che li trasportava (ma perché viaggiano così tanto, questi maiali??).
Così il viaggio si è dilatato nel tempo e nello spazio, con uscite e rientri sull’Autosole, sempre con traffico molto intenso se non incolonnato. E siamo arrivati ad Ascoli troppo stanchi per ridiscendere a San Benedetto del Tronto ad ascoltare Moni Ovadia raccontare la vendetta di Ulisse sui pretendenti. Dall’Odissea dei Proci all’odissea dei porci.

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

No, neanche questa volta

la borsa comprata a BarcellonaSono anni che sogno di viaggiare leggero. Prima di ogni partenza mi riprometto di lasciare a casa tutto, quasi tutto, almeno il superfluo… E poi finisco col trascinarmi dietro cose che non userò, libri che non leggerò e vestiti che non indosserò. Anche questa volta ho cercato di fare opera di moral suasion nei confronti della padrona di casa, nonché editrice. Ma invano. No, neanche questa volta viaggeremo leggeri.

Nella foto la borsa che ho comprato nell’ultimo viaggio a Barcellona.

Pubblicato in viajes | Lascia un commento

#NellaLibreriaIdeale

i miei libri di Luciano Canfora#NellaLibreriaIdeale, almeno nella mia,
– non si posa la polvere sui libri di Canfora
– i libri di Braudel sono vicini a quelli di Sciascia
– la serie dei Meridiani di Shakespeare è completa
– l’altarino di Thomas Mann è impreziosito da un suo autografo
– i tascabili inglesi di storia sono raggruppati su più scaffali
– l’ampio reparto dedicato a Napoleone è diviso per sottocategorie
– il digitale è accolto come uno di famiglia
– ci sono tutti i libri di Paolo Rumiz, Ettore Mo e Stefano Malatesta
– c’è un posticino per i miei libri (che verranno…).

Pubblicato in libros | Lascia un commento