Il Belgio mi dà la carica

integratori-made-in-BelgioUna nuova avventura ha bisogno di nuove energie che diano la carica…

ALIBI: #CapCorse15: godersi la natura nel “dito” della Corsica
Frase del giorno: “Morir de un juvenil empacho de Grecia era la suprema elegancia”
M. Vicent, Fantasmas de Bloomsbury, El País p. 32

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Maecenas atavis

MaecenasL’assassino ritorna sempre sul luogo del delitto, si dice. Evidentemente anche la vittima…

ALIBI: Passeggiata culturale per Bastia.
TAZZINA: non poteva che essere un Déja – Vu.

Pubblicato in Ai confini della realtà | Lascia un commento

Da una grande sconfitta una piccola vittoria


A giugno mi trovate su Bell’Europa. Ovviamente alla voce Waterloo.
Le mie prime cartoline del bicentenario, invece, sono su ALIBI.

Pubblicato in Napoleon | Lascia un commento

A pagina 68

Schermata 2015-06-02 a 21.20.14Sapevatelo.

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

La mia banca mi conosce

ChicchiLa mia banca mi conosce. Certo, se mi conoscesse meglio, metterebbe sulle brochure Adriana Lima in lingerie piuttosto che chicchi di caffè…

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Un mese a Waterloo

Waterloo_weatherManca un mese oggi al bicentenario di Waterloo e già piove. Perfetto: tutto programmato. Questa volta sarà facile come fare colazione

Pubblicato in Napoleon | Lascia un commento

10 domande a Belpais

10questionsBelpais è stato nonimato da Ilaria di Italo-Spagnola al Liebster Award 2015. Qui rispondo alle sue dieci domande.

1. Descrivi il tuo blog con una sola parola
Bello.
2. Se il tuo blog avesse una colonna sonora, quale sarebbe?
La discografia degli Smiths.
3. Consiglia un solo post del tuo blog ad una persona che non l’ha mai letto.
Per esempio: Poniamoci delle domande.
4. Il libro sul tuo comodino in questo momento.
Condominio R39 di Fabio Deotto, Einaudi.
5. Le tre cose imprescindibili per un viaggio perfetto.
iPad per lui, lingerie per lei, tessera Ami(s) du Louvre per loro.
6. Una cosa che ammiri e una cosa che non ti piace della Spagna e degli spagnoli.
L’apertura verso il mondo; ma sanno essere più tamarri di noi Italiani (che è dire).
7. Se potessi partire in questo momento e andare ovunque tu voglia, quale meta sceglieresti?
Farei il giro del Mediterraneo. Where else?
8. Il disco più imbarazzante che possiedi.
Jennifer Lopez, On the 6. Non ricordavo nemmeno di averlo…
9. Se potessi andare a cena con uno scrittore, di qualunque epoca e nazionalità, chi sceglieresti e dove lo porteresti?
Porterei Thomas Mann nella sua amata (odiata?) Travemünde, proprio qui.
10. Tra quelli che hai visitato, qual è il posto che ti è piaciuto meno e perché?
La Basilicata. Ne avevo sentito parlare come di una regione un po’ arretrata ma tutta da scoprire. Beh, quello che ho visto mi ha fatto tornare in Puglia… Naturalmente il discorso è molto più lungo e complesso. Per sintetizzare: delusione da eccesso di aspettativa.

Io purtroppo non ho 10 blog da nominare, quindi rivolgo le mie dieci domande a FiveOcloCk:
1) Qual è il tuo tè preferito?
2) Un locale di Milano in cui ti piace rilassarti?
3) Libro sul comodino?
4) Brano su Spotify?
5) Sei di Rimini se…?
6) Estate al nord o al sud?
7) Un esempio da seguire?
8) Ti regalano un volo per domani mattina: dove andresti?
9) In valigia non manca mai…?
10) … e nel frigo?

Pubblicato in Senza categoria | 1 commento

Branzino col Bronzino. E il bronzetto

BranzinoChiedo scusa, ma non ho saputo resistere! Ringrazio l’editrice di ALIBI per il branzino e l’ufficio stampa di Skira per il catalogo. Io ci ho messo il bronzetto e la faccia. Di bronzo…

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Io sono un gatto. A Radio Popolare

gatto_caixa“Ma Saul, se tu avessi potuto scegliere di essere un animale, che animale avresti voluto essere?” mi ha chiesto questo pomeriggio Cecilia al termine della trasmissione di Radio Popolare Considera l’armadillo, a cui ho partecipato per raccontare la mostra Animali e faraoni in corso al CaixaForum di Madrid. Non ho avuto esitazioni: gatto!
Qui il podcast della trasmissione.
ALIBI: Il multiforme zoo dell’antico Egitto si può ammirare a Madrid

Pubblicato in Radio Popolare | 1 commento

Sei ore a Madrid

Madrid_6oreDire che è stata una scampagnata sarebbe irrealistico: la sveglia alle 4.00 si fa sentire sempre di più col passare degli anni. Alle 11.00 comunque ero davanti al Museo del Prado, dove mi ha colto di sorpresa la coda: non l’avevo messa in conto! Ho provato a scavallarla mostrando a un’addetta il tesserino di giornalista, ma non c’è stato verso. Sono stato però fortunato. Dopo due minuti di fila mi si è avvicinato un turista chiedendomi se fossi da solo. Ho pensato che volesse affiancarsi per fare la coda insieme, ma dietro avevo solo un paio di persone… E invece mi ha chiesto se volessi un biglietto d’ingresso. Ho accettato ben volentieri, ringraziandolo, ma senza dirgli che comunque non avrei pagato, in quanto giornalista. Mi sono mosso subito verso l’ingresso, prima che cambiasse idea o volesse almeno una parte del costo del biglietto… A mia discolpa dico che ho agito così per la fretta di entrare a visitare la mostra di Rogier van der Weyden (motivo della gita lampo) e l’appannamento da sonno troppo presto interrotto. Fatto sta che verso le 11.15 ero dentro al Prado ad ammirare i capolavori di Rogier. Poco prima delle 17.00 ho preso la metro verso l’aeroporto.

Le foto si leggono in senso orario:
– Visita della mostra van der Weyden (su ALIBI).
– Caffè prima della visita (su Tazzine d’Italia).
– Pausa pranzo: bocadillo con iberico.
– Omaggio a Robert Campin e Jan van Eyck.
– Visita della mostra Animali e faraoni al CaixaForum (su ALIBI).
– merenda prima di tornare in aeroporto.

Pubblicato in España, viajes | Contrassegnato | Lascia un commento